Berlusconi: «Lavoro al ricambio, tocca alle nuove generazioni scendere in campo»

«Sento su di me la responsabilità di suscitare una nuova generazione di persone che scendano in campo, per affrontare e sconfiggere le attuali minacce alla libertà» Silvio Berlusconi, in occasione dell’anniversario dei 22 anni di Forza Italia, scrive su Facebook anticipando le prossime mosse politiche e strategiche. «A questo compito mi sto dedicando con la mia consueta passione. È una nuova chiamata a scendere in campo a tutte le donne e agli uomini di buona volontà, che amano la loro Patria e la propria libertà. Ce la possiamo e dobbiamo fare. Tutti insieme, anche questa volta, ci riusciremo!».-

 Berlusconi: oggi c’è una democrazia ferita

«È la situazione che stiamo vivendo a rendere necessario il mio impegno in politica», aggiunge Berlusconi. «Il presente vede una democrazia ferita, con un presidente del consiglio bulimico di potere e in carica grazie ai voti di parlamentari eletti con il nostro simbolo dagli elettori di centrodestra».  Il futuro «vede la possibilità che subentri un governo Cinquestelle, il cui delirante programma basato sull’invidia sociale e sul giustizialismo è sintetizzato dal recente libro di Casaleggio. Di fronte a questa prospettiva, con la forza della mia esperienza e della mia capacità, ancora una volta lavoro per costruire una coalizione di centrodestra competitiva al voto, convincente per il suo programma, vincente per i suoi valori».

«Non ho mai considerato la politica una carriera, ma un servizio», conclude Berlusconi. «Non ho mai preteso cariche per me, ma ho preso su di me le responsabilità che la situazione richiedeva. Per questo me ne hanno fatte di tutti i colori, ho pagato e pago un prezzo molto alto».