Altra figuraccia della Rai: un pasticcio anche sulle estrazioni della Lotteria

Per la prima volta, niente diretta delle estrazioni dei biglietti vincenti della Lotteria Italia, nella serata della Befana abbinata al concorso nazionale più popolare. E in tanti, soprattutto sui social, si sono chiesti il perché. La polemica è stata innescata proprio da una nota dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli in cui si è fatto notare come la Rai “non abbia ritenuto di effettuare il collegamento televisivo con la sala estrazionale dell’Agenzia” nel corso della puntata speciale di “Affari Tuoi“, il programma condotto da Flavio Insinna su Rai1. Mistero. Nel corso della trasmissione ogni tanto il conduttore aveva  rivelato il numero di un biglietto vincente estratto. Un giallo? No, secondo viale Mazzini, che spiega che quest’anno “i biglietti collegati ai sei premi di prima categoria della Lotteria Italia sono stati resi noti con largo anticipo rispetto alle scorse edizioni”. «Il mancato collegamento in diretta con l’Agenzia delle Dogane e Monopoli è dovuto esclusivamente alla fruibilità della trasmissione Speciale Affari Tuoi. Quest’anno infatti la chiusura della trasmissione e la conseguente comunicazione dei biglietti vincenti avverranno con largo anticipo rispetto alle passate edizioni», rende noto l’emittente.

Il mistero delle anticipazioni sul web

Ma in realtà pare che quest’anno i biglietti vincenti della Lotteria Italia fossero stati comunicati in anticipo, sui siti web, da alcuni organi di stampa, evidentemente già a conoscenza dei tagliandi. Internet, insomma, era arrivato per prima. E secondo alcuni sarebbe stato questo il motivo per il quale la Rai si sarebbbe rifiutata di collegarsi con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per l’estrazione in diretta. La Rai segnala però di aver autorizzato spontaneamente l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a rendere noti i risultati alle 23: “Rai1 ha autorizzato l’Agenzia delle Dogane e Monopoli a diffondere alle ore 23 alle agenzie di stampa l’elenco completo dei biglietti di prima e seconda categoria proprio in segno di attenzione verso i quotidiani che avevano le pagine aperte per pubblicare i numeri vincenti. Un segno di attenzione e sensibilità verso la stampa”. Ma allora perché l’Agenzia s’è irritata?

Ecco i biglietti vincenti della Lotteria

Il primo premio da 5 milioni di euro della Lotteria Italia è stato venduto a Veronella (Verona). La serie e il numero del tagliando sono: G 050111. Il biglietto è stato venduto in via Giavone 5. Venduto sull’Autostrada Milano-Napoli, nella stazione di servizio San Nicola Est a San Nicola la Strada (Caserta), il biglietto abbinato al secondo premio della Lotteria Italia, da due milioni di euro. La serie e il numero sono: Q 146948. Il biglietto della Lotteria a cui è stato assegnato il terzo premio di un milione e mezzo di euro è stato venduto a Roma. La serie e il numero sono: E 367077. A Varese è stato venduto il biglietto vincitore del quarto premio di prima categoria, da un milione di euro. La serie e il numero del tagliando sono: N 235789. Il quinto premio di prima categoria da 500 mila euro, è abbinato al biglietto serie M 115765, è stato venduto a Como. È invece il biglietto serie R 451283 a vincere il sesto premio da 250 mila euro ed è stato venduto a Fabro (Terni).  Complessivamente, la Lotteria Italia quest’anno distribuisce premi per circa 32 milioni di euro; in questa edizione sono stati venduti 8.689.860 biglietti per una raccolta complessiva di 43.449.300 euro. Ai rivenditori presso i quali sono stati acquistati i biglietti vincenti è stato riservato un premio complessivo di 104.000 euro. Per i premi di consolazione, da 50mila euro,  cliccare qui.