Costringeva una ragazzina a inviare video porno: arrestato un albanese

Da circa due anni costringeva una ragazzina, con minacce, a inviare attraverso un social network, video erotici realizzati con la webcam. E quando la minorenne si rifiutava di produrre e inviare altri filmati, il 68enne albanese pubblicava alcuni cortometraggi erotici in suo possesso, rendendoli pubblici e quindi visibili ad amici e parenti.

 Video erotici di una minore, l’albanese è stato arrestato

Ora l’albanese deve rispondere di violenza sessuale aggravata, divulgazione di materiale pedopornografico, accesso abusivo a sistema informatico, sostituzione di persona e atti persecutori in danno di minore. L’uomo è stato  arrestato all’aeroporto di Roma Fiumicino dalla polizia. Le indagini, effettuate dalla sezione di Salerno della Polizia postale e delle comunicazioni della Campania, sono scattate a seguito della denuncia della mamma della quattordicenne. L’anziano, ricercato in campo internazionale, è stato estradato dall’Albania a seguito di una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Salerno su richiesta della locale procura della Repubblica. Le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Salerno hanno consentito alla polizia postale di individuare l’uomo in Albania, dove è stato arrestato e quindi estradato in Italia grazie alla cooperazione delle autorità albanesi.