A 15 anni fuma uno spinello e si accascia a scuola durante le lezioni

Una ragazzina di 15 anni è stata colpita da un malore a Firenze mentre si trovava a scuola, dopo aver fumato uno spinello in compagnia di amici fuori dall’istituto, il tecnico “Leonardo da Vinci”. L’adolescente, svenuta in classe, è stata soccorsa dai sanitari del 118, ha ripreso conoscenza solo una volta arrivata all’ospedale di Careggi dove è stata ricoverata in osservazione nel reparto di tossicologia.

Lo spinello era confezionato con cannabis sintetica

Subito sono partiti gli accertamenti della polizia per risalire a chi ha materialmente fornito la droga alla ragazzina. In base ai primi elementi venuti fuori, la quindicenne avrebbe fumato uno spinello a base di marijuana sintetica, una varietà che può essere altamente tossica e può causare danni rilevanti. Secondo una ricostruzione, la ragazzina si sarebbe fermata con alcuni amici a fumare lo spinello in via del Terzolle, prima del suono della campanella. Già prima di entrare a scuola si sarebbe sentita male una prima volta accasciandosi a terra. Ma sostenuta dagli amici si sarebbe rialzata e ha camminato riuscendo a entrare in classe. Però durante le lezioni, intorno alle 9.40, si è accasciata di nuovo, finendo a terra priva di conoscenza. Secondo quanto appreso, lo spinello fumato dalla giovane sarebbe stato confezionato con cannabis sintetica prodotta in laboratorio, in grado di imitare l’effetto della marijuana ma in modo molto più intenso e con effetti ancora più gravi sulla salute e sullo stato psicofisico.