Ucciso a pugni e calci in faccia: arrestati due extracomunitari

FacebookPrintCondividi

Il giallo si è risolto in poche ore, una vicenda che ha scosso un’intera comunità per la violenza cieca. Sono stati due extracomunitari a uccidere Gino Toni Bellomo, 32 anni. Sono stati infatti fermati nella notte due tunisini, di 22 e 23 anni, ritenuti i responsabili dell’omicidio a Terracina.

I due extracomunitari hanno colpito senza pietà

I militari della compagnia, in collaborazione con personale del nucleo investigativo del comando provinciale di Latina, avevano individuato i “colpevoli” sin dalle ore successive alla rissa sfociata nel delitto i nordafricani. I due extracomunitari – a seguito di una lite per futili motivi ingaggiata con la vittima all’interno del bar “Artis” di piazza Garibaldi , proseguita all’esterno dello stesso locale – avevano aggredito e percosso violentemente, con pugni e calci al volto e al capo, la vittima.

Le indagini, con attività tecniche, visione delle immagini catturate dai sistemi di video-sorveglianza presenti nella zona e l’ascolto di numerosi testimoni che hanno assistito all’evento – hanno consentito di risolvere il caso in 36 ore. I due, ormai braccati, si erano presentati in caserma e in nottata è scattato il provvedimento dell’autorità giudiziaria. Gli extracomunitari sono stati portati in carcere.