Strauss Khan, la soap infinita: ora spunta un figlio segreto di 5 anni

Nell’infinita soap che vede al centro delle ormai notissime e torbide vicende giurdico-sessuali l’ex direttore del Fmi, Dominique Strauss Khan, tra tradimenti e accuse penali, denunce e smentite, scandali e retroscena, irrompe sulla scena un classico delle sceneggiature da romanzo d’appendice: l’immancabile figlio segreto…

Il figlio segreto di Strauss Khan

La rivelazione – neanche tanto scioccante a dire il vero —  secondo cui Dsk avrebbe un «figlio segreto» è l’ultimo coupe de theatre smascherato dal settimanale Closer, sec ondo il quale l’ex direttore del Fmi sarebbe il padre di un bimbo di cinque anni avuto da una misteriosa quarantacinquenne. Quest’ultima, sempre secondo il periodico, si sarebbe rivolta alla giustizia per ottenere un assegno alimentare da 8.000 euro al mese, tanto che – sostiene Closer – la prima udienza del caso si è tenuta il 15 dicembre al tribunale di Parigi. La paternità, perlatro, rivela lo scoop, sarebbe stata confermata dai test del Dna. Tutto sarebbe accaduto quindi nel 2010, mentre DsK era ancora direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, e prima dello scandalo per il presunto stupro –vicenda che risale al maggio 2011 – di una cameriera che lo travolse in una ambigua vicenda da cui Strauss-Kahn fu scagionato. Eppure, tra un’udienza e un impegno internazionale, l’uomo avrebbe trovato anche il tempi di fare un figlio, frutto di una relazione segreta con una misteriosa quarantenne.

Dagli scandali sessuali allo scoop genitoriale

Ma cinque anni fa l’economista travolto dallo scandalo dell’Hotel Sofitel, e poi dal processo sul giro di squillo legato al Carlton di Lill, era ancora con la ricchissima giornalista Anne Sinclair. Il candidato dei sogni della gauche per le presidenziali del 2012 ha già avuto due figlie e un figlio dalla prima moglie Hélène Dumas e un’altra figlia dalla seconda moglie, Brigitte Guillemette: dunque l’indomito Strauss Khan è già l’augusto genitore di ben quattro ragazzi di età compresa tra i 20 e i 42 anni, nati dai tre precedenti matrimoni. Quello annunciato dalla stampa rosa sarebbe dunque il quinto figlio, di appena 5 anni. Saldato il conto con la giustizia americana per l’accusa di stupro ai danni di Nafissatou Diallo, la cameriera dell’hotel Sofitel con cui ha concluso un patteggiamento finanziario segreto; archiviato il caso del traffico di squillo al Carlton di Lille (la giustizia ha ritenuto che le ragazze frequentate esercitassero il mestiere a sua insaputa), il nome di Strauss-Kahn torna dunque sul tavolo di un giudice: ma stavolta non per acclare un crimine o un torto sessuale subito, ma rivendicare un diritto familiare acquisito. La sentenza sugli assegni famigliari è attesa per gennaio.