Sondaggio: centrodestra davanti. Chi andrà al ballottaggio tra PD e M5S?

Dopo la vittoria di Marine (e Marion…) Le Pen in Francia, è ormai chiaro il trend di un’Europa che va a destra e sempre più lontana da Bruxelles. A seguire questa tendenza anche nel nostro Paese è la Lega Nord di Matteo Salvini, che è il partito più premiato dall’ultimo sondaggio Emg Acqua diffuso da Enrico Mentana durante il TgLa7. La rilevazione è stata comunque fatta prima delle recenti elezioni francesi, senza dunque l’eventuale onda lunga del Front National anche in Italia.

Secondo il sondaggio EMG per La7, centrodestra davanti a tutti

La Lega sale al 16,4%, guadagnando in una settimana lo 0,5%. Il Partito democratico di Matteo Renzi resta comunque la prima forza politica, anche se scende al 30% tondo perdendo lo 0,3%. Appena peggio il Movimento Cinque stelle al 27,8%, in lieve calo dello 0,1%. Flessione identica per Forza Italia che resta all’11,9%, seguito a distanza da Fratelli d’Italia al 4,7%. Inverte la tendenza negativa la Sinistra Italiana che si attesta al 3,6% con una minima crescita dello 0,1%. Perde ancora terreno Area popolare, cioè Ncd e Udc, che non vanno oltre il 2,4%.

La Lega di Salvini guadagna terreno. Calano FI, Pd e M5S

La notizia di questo sondaggio è che con l’Italicum il centrodestra sembra certo di raggiungere il ballottaggio – nonostante la grancassa dei media che già parlano di una sfida M5S-Pd – mentre la sfida per il secondo posto è proprio tra Grillo e Renzi, che sono divisi da poco più di due punti percentuali. Le sorprese – si legge su “Libero” – arrivano dalle proiezioni dei ballottaggi. In particolare è il confronto tra Partito democratico e il possibile listone del centrodestra a portare la prima novità con il partito di Renzi che cede lo 0,4% in sette giorni, scendendo così sul 51,3%. Il centrodestra tallona e raggiunge il 48,7%, guadagnando lo 0,4% in una settimana. Dai confronti comunque è sempre il Movimento Cinquestelle ad avere la meglio su tutti. Contro il partito di Renzi, i grillini stravincono 52,5% a 47,5% e contro il listone di centrodestra strappano il 52,9% contro il 47,1%.