Si fingevano agenti in borghese per derubare turisti. Arrestati tre iraniani

Fingevano di essere agenti di polizia e, con la scusa dei controlli, raggiravano i turisti, tentando di derubarli. Per questo tre iraniani di età compresa tra i 31 e i 45 anni, risultati senza fissa dimora e già noti alle forze dell’ordine sono stati arrestati dai Carabinieri a Roma e condotti a Regina Coeli.

I tre iraniani sono stati colti sul fatto

I tre, accusati di furto aggravato in concorso, sono stati colti sul fatto in via della Stazione Aurelia, una zona a intenso transito di turisti, dove erano stati notati da una pattuglia di Carabinieri in borghese. I militari, dopo averli visti aggirarsi con fare sospetto, hanno deciso di seguirli e hanno assistito al tentativo di derubare un turista inglese di 51 anni. I tre lo hanno fermato e con il loro consueto modus operandi si sono finti agenti e hanno chiesto di controllare i documenti e il contenuto delle tasche, per poi tentare il furto. I Carabinieri, a quel punto, sono intervenuti e hanno bloccato i malviventi, accompagnandoli in caserma. A quel punto il turista ha formalizzato la denuncia e i tre iraniani sono stati arrestati e messi a disposizione dell’autorità giudiziaria.