Roma, ancora perquisizioni in un edificio occupato: 4 migranti senza documenti

A pochi giorni dal blitz al centro Baobab di via Cupa, nuovo blitz della Polizia di  Roma a via Curtatone nei pressi di Piazza Indipendenza, a due passi dalla Stazione Termini. Sono state effettuate identificazioni e controlli all’interno del palazzo ex Ispra, ora occupato da migranti provenienti dal Corno d’Africa (soprattutto rifugiati eritrei). Sette i blindati hanno sbarrato da entrambi i lati l’accesso a via Curtatone, dove si trova l’ingresso del palazzo. Alla fine della maxioperazione 4 migranti sono stati portati via per ulteriori controlli, come confermano gli agenti di polizia presenti sul posto. Non hanno i documenti in regola. L’operazione rientra nel più ampio progetto di controllo del territorio romano previsto dall’Ordinanza di Servizio del Questore D’Angelo per la sicurezza del Giubileo. Lo stabile, un tempo sede degli uffici dell’Ispra, dall’ottobre del 2013 è occupato da rifugiati e richiedenti asilo provenienti dal Corno d’Africa, in maggioranza eritrei. Alcune persone hanno già ottenuto lo status di rifugiato o almeno hanno avanzato domanda e quindi sono in attesa di un riconoscimento, ma altre situazioni sono sfuggite di mano.