Obama? In Russia lo vedono come una scimmia: sfiorata crisi diplomatica

Un calendario con Obama raffigurato come uno scimpanzé è stato messo in vendita da una catena di supermercati russi. E s’è sfiorata la crisi diplomatica tra Stati Uniti e Russia.

L’ambasciata Usa si dice «disgustata»

A denunciare la vicenda è stata la stessa ambasciata americana a Mosca, con un tweet del portavoce Will Stevens. «È disgustoso prendere atto che manifestazioni di smaccato razzismo abbiano spazio sugli scaffali russi», ha scritto il diplomatico, postando anche la foto in cui si vede il calendario decorato con la foto di una famiglia di scimpanzé, il cui cucciolo ha la faccia di Obama.

Crisi diplomatica sfiorata per lo scimpanzé Obama

Il caso ha avuto ampio risalto sulla stampa russa, a partire dal Moscow Times, fino a costringere i supermercati Bakhetle, specializzati in prodotti tartari, a ritirare il gadget e a presentare le proprie scuse. È stato ancora Stevens a riferire di come si sia risolto l’incidente, pubblicando la lettera di scuse e dicendosi soddisfatto. Nessun rammarico, invece, da parte dell’azienda che ha prodotto il calendario: «È solo una tavoletta con delle scimmie», ha detto il direttore commerciale della compagnia Evrostil, Kirill Naumenko, alla radio Russian News Service, aggiungendo che «se digitate “scimmiette buffe” su Yandex (un popolare motore di ricerca russo, ndr) troverete molte di queste immagini: non si dice da nessuna parte che si tratta di Obama».