A Natale meglio in carcere che in strada. E un immigrato si fa arrestare

A Natale meglio in galera con vitto e alloggio assicurato che in strada. È quello che ha riferito Modou Sarr, trentasettenne senza dimora originario del Gambia, che pur di farsi arrestare e assicurarsi così un tetto e un pasto caldo, ha dato fuoco a un’auto in sosta all’interno di un distributore di carburante a San Tammaro, nel Casertano.

Natale in carcere

Sono stati i carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere ad arrestarlo, dopo che l’uomo si era avvicinato a un’autovettura il cui proprietario era impegnato nell’attività di rifornimento e, con un accendino, vi aveva appiccato il fuoco. Subito un dipendente della pompa di benzina ha estratto la pistola per l’erogazione del carburante e ha versato un secchio d’acqua sulle fiamme, evitando così l’esplosione dell’impianto gpl. Per essere più sicuro di ottenere l’effetto, Sarr non si è limitato a compiere questo singolo episodio, ma si è avvicinato ad altri veicoli con il medesimo proposito. È stato allora che c’è stato l’intervento dei carabinieri. Una volta fermato, l’uomo ha riferito ai militari dell’Arma di aver compiuto il gesto poiché era sua intenzione essere arrestato in quanto indigente e privo di mezzi di sussistenza. Sarà giudicato con rito direttissimo.