No ai musulmani, i due terzi degli elettori repubblicani d’accordo con Trump

Quasi due terzi degli elettori che voteranno alle primarie repubblicane appoggia la proposta di Donald Trump di vietare l’ingresso in America ai musulmani. È  quanto emerge da un sondaggio di Bloomberg. A sostenere uno stop temporaneo dell’ingresso dei musulmani in Usa – secondo Bloomberg – è il 37% di tutti gli elettori americani. Mentre oltre un terzo di quelli repubblicani sostengono che l’uscita di Trump sull’Islam li ha probabilmente convinti a votare per lui alle primarie.

Le plemiche per le dichiarazioni di Trump sui musulmani si sono estese anche alla Gran Bretagna. Ha superato quota 200.000 firme  la petizione promossa per chiedere che a Trump sia vietato l’ingresso nel Regno. Lo riporta la Bbc. L’iniziativa, sostenuta da comunità islamiche e vari esponenti politici.  Silenzio tuttavia per ora dal ministro dell’Interno, Theresa May. May, per l’incarico che ricopre, ha il potere d’imporre un simile bando a chi sia sospettato di diffondere messaggi d’odio in contrasto con la legge britannica sulla lotta all’estremismo. E nel recente passato ha disposto provvedimenti di questa natura nei confronti di centinaia di individui, fra cui predicatori islamico-radicali, figure legate al Ku Klux Klan americano e un paio di blogger islamofobi. Pur avendo criticato per bocca di un portavoce del premier David Cameron le uscite di Trump, il governo conservatore di Londra glissa del resto sull’idea di una decisione così  draconiana contro un candidato di punta alla presidenza degli Usa, alleato vitale del Regno Unito. E da Downing Street si liquida al momento la questione come “puramente ipotetica”. Il parlamento, a sua volta, è  tenuto solo a dibattere se porre all’ordine del giorno il tema di una petizione, laddove questa superi le 100.000 firme, e – nel caso – si limita infine a esprimere un parere. La polemica britannica contro Trump è in effetti condivisa da esponenti politici di ogni schieramento, ma fra i dirigenti di partito si sono espressi esplicitamente in favore del divieto d’ingresso nel Regno per il magnate americano solo un rappresentante laburista e uno dei Verdi. Hai visto mai che Trump diventi  effettivamente presidente degli Usa…