Milano, 26enne uccide i genitori a coltellate e poi si lascia arrestare

Un duplice omicidio in famiglia si è verificato nella notte a Sesto San Giovanni, nel Milanese. Due coniugi sono stati accoltellati dal figlio, un 26enne. Quando è arrivata la polizia il giovane, in evidente stato confusionale, era ancora nell’appartamento ed è stato arrestato. Il fatto è avvenuto in viale Edison 666 alle 3:45 circa, quando i vicini di casa hanno sentito le urla provenire dall’appartamento e hanno chiamato la polizia. I due coniugi uccisi si chiamavano Giuseppe Mugnos, di 62 anni, e Francesca Re, di 60, e sono stati accoltellati dal figlio Davide. Intervenuta nell’immediatezza la volante di Cinisello Balsamo ha trovato ancora il figlio, in evidente stato confusionale, nell’appartamento, che avrebbe subito fatto parziali ammissioni.

Genitori perbene con un figlio difficile

“Era molto aggressivo” una vicina di casa parla di Davide Mugnos. Nella palazzina di viale Edison sono in molti a commentare il temperamento del giovane. “La famiglia era una buona famiglia, ma lui era molto aggressivo”, dichiara una dirimpettaia. Le fa eco un’altra vicina di pianerottolo: “Con me é sempre stato gentile, forse perché io non l’ho mai preso di petto. Era un po’ aggressivo, ma io lo lasciavo stare e così non ho mai avuto problemi. Sua madre era una persona deliziosa”.