Marine Le Pen su La7: via la cittadinanza agli islamici radicali

“È stata la debolezza dei dirigenti politici che hanno consegnato all’Unione europea e alla sua commissione l’insieme delle nostre sovranità nazionali”. Lo ha detto la leader del Fronte National Marine Le Pen in un’intervista a Piazzapulita, in onda su La7, sulla vicenda delle banche italiane salvate dal fallimento. “Da mesi suoniamo l’allarme in Francia – dice Marine Le Pen – che dei risparmiatori domani potranno trovarsi senza più nulla. Ma non siamo stati ascoltati. Eppure è quello che sta succedendo ora in Italia”, ha aggiunto.

Nella stessa intervista Marine Le Pen ha accusato il governo francese giudicando inefficace la sua risposta al terrorismo: “Io sono – ha detto – per togliere la cittadinanza francese a coloro che si sono radicalizzati, così come a quelli che sono partiti per la Siria, dato che sappiamo benissimo che quando rientrano – se va bene – contribuiscono a fare propaganda, se invece va male seminano morte al loro passaggio”. Per combattere il terrorismo – ha aggiunto – bisogna “dichiarare guerra al fondamentalismo islamico”. La soluzione è “allearsi con l’Egitto, gli Emirati Arabi, la Russia, la Siria, con tutti quelli che combattono contro il fondamentalismo islamico e la sua ideologia”. “La Turchia – ha continuato – ha avuto e continua ad avere un comportamento estremamente ambiguo nei confronti dello Stato islamico e non credo che potranno garantire la sicurezza delle frontiere”.