Lo scivolone del grillino Santangelo: «L’Etna può risolvere i nostri problemi»

Altro che bene o male, purché se ne parli: stavolta uno dei movimentisti grillini ha davvero esagerato, e non solo dal punto di vista del buon gusto. E così, scendendo al livello di uno qualunque dei coretti da stadio da sempre all’indice – sul genere di quelli che si cantano rivolti ai supporter del Napoli, rispetto ai quali viene chiesto a più riprese un intervento del Vesuvio per risolvere annose questioni di tifoserie rivali – il senatore M5S Maurizio Santangelo ha pensato “bene” di cinguettare su Twitter quanto non è tollerabile neppure da un ultrà, figuriamoci da un esponente parlamentare: «Con un po’ di impegno l’Etna risolverebbe tanti problemi dell’Italia», ha postato online il pentastellato, scatenando la reazione indignata del web.

Scivolone del grillino Santangelo

Uno scivolone sulla buccia di banana del buon gusto e un autogol politico – tanto per rimanere sulla metafora calcistica – quello postato in Rete dal senatore Santangelo che poi, tanto per aggiungere al danno la beffa, ha provato persino a rimuovere le tracce del misfatto provvedendo a cancellare tempestivamente il tweet. Ma – ahilui – non abbastanza in fretta da passare inosservato. Immediate, ovviamente, le reazioni indignate degli internauti e le sottolineature polemiche fioccate copiose da parte di colleghi e più acerrimi avversari parlamentari, che hanno rimarcato negativamente la caduta di stile del collega, qualcuno arrivando addirittura a pubblicare su Twitter lo screenshot della frase incriminata. Altri, invece, si sono limitati ad invocare online le scuse di Santangelo; mentre altri ancora hanno sanzionato l’accaduto commentando, ora con rigore, ora con sferzante ironia, le parole fuori luogo dell’esponente pentastellato.

L’Etna e i fenomeni “parossistici”

Peraltro, nelle stesse ore in cui sul web si scatenava la polemica social, gli addetti ai lavori sugli eventi vulcanici in corso in questi giorni in Sicilia sottolineavano come quanto sta accadendo sull’Etna sia il fenomeno esplosivo più violento registrato negli ultimi 20 anni. Una rilevazione annunciata dagli esperti dell’Osservatorio Etneo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), secondo i quali l’evento non può considerarsi concluso: un allarme che certo non aiuta a sminuire l’inopportunità del tweet “incriminato”. Insomma, se – come evidenziato da più parti dagli addetti ai lavori nelle ultime ore – quello in corso sull’Etna rientra tra i «fenomeni parossistici di tipo esplosivo», altrettanto si potrebbe pensare dello scivolone firmato Santangelo che sta infiammando la Rete. E non solo. Una polemica incandescente che difficilmente si spegnerà a breve…