Il centrodestra si riunisce per decidere le candidature: insieme si vince

Sarà il primo tavolo del centrodestra con i riflettori puntati sulla tornata delle amministrative di primavera. Martedì 22 dicembre a Roma nella sede di Forza Italia  esponenti azzurri di Fratelli d’Italia e della Lega si riuniranno per discutere le strategie in vista delle elezioni comunali per un rassemblement comune con l’obiettivo di sconfiggere la bad company di Matteo Renzi.

Il centrodestra studia per le elezioni

Per il centrodestra sarà cruciale individuare le candidature giuste, che esprimano i bisogni del territorio, capaci di affrontare una difficile stagione amministrativa. E, soprattutto, uomini e donne dal profilo “specchiato” sempre più merce rara nel panorama politico.  Parola d’ordine del centrodestra, ancora disperso in troppi rivoli, “marciare uniti” mentre qua e là spuntano autocandidature o investiture sponsorizzate dai media, prima di essere definite dalla colazione (in queste ore l’ex governatore del Lazio, Francesco Storace, si è candidato a sindaco di Roma, salvo ripensamenti).

FdI, Lega, FI insieme al voto

«All’incontro, che evidenzia come qualcosa si stia muovendo – ha annunciato Ignazio La Russa – parteciperanno rappresentanti di Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d’Italia e si affronterà il tema delle elezioni comunali, fermo restando che l’ultima parola spetta ai leader dei tre partiti». Tra gli esponenti che prenderanno parte al vertice lo stesso La Russa, il capogruppo di Fratelli d’Italia Fabio Rampelli, Carlo Fidanza e Francesco Lollobrigida;  Renato Brunetta, Paolo Romani e Altero Matteoli per Forza Italia, mentre la Lega vedrà la presenza di Massimiliano Fedriga, Gianmarco Centinaio e Giancarlo Giorgetti.