Gran Bretagna, la tempesta “Frank” minaccia il castello reale di Balmoral

È arrivata dall’Atlantico la tempesta Frank che sta facendo sentire con forti venti e piogge torrenziali tutta la sua violenza in Gran Bretagna e Irlanda. Fra le zone più colpite il nord della Scozia, dove si contano 5500 famiglie al buio, ma la corrente elettrica è interrotta anche in molte zone dell’Irlanda del Nord, Galles e dell’Inghilterra occidentale. Ma sono i fiumi che si ingrossano e il timore di nuove alluvioni a preoccupare di più. Il distretto più a rischio in Scozia è quello di Dumfries and Galloway dove la situazione si aggrava di ora in ora. Mentre nel nord Inghilterra è crollato un vecchio ponte di pietra a Tadcaster, North Yorkshire, e i militari britannici hanno dovuto evacuare alcune abitazioni. Intanto nelle zone più colpite dalle inondazioni nei giorni scorsi si aggiunge il fenomeno degli “sciacalli” che depredano le abitazioni abbandonate dalle famiglie per mettersi in salvo. A York, lungo il fiume Ross, diverse case sono state prese di mira da ladri che hanno sottratto gioielli e altri oggetti di valore.

Già crollato un ponticello pedonale a Balmoral

E la furia della tempesta Frank che si è abbattuta sulla Gran Bretagna non risparmia nemmeno la famiglia reale. Il castello di Balmoral, la residenza della regina Elisabetta in Scozia, è infatti minacciato dalla piena del fiume Dee, il cui livello continua a crescere. Secondo il Daily Telegraph, la sovrana viene tenuta costantemente informata sulla situazione. Ma il corso d’acqua ha già travolto il piccolo ma suggestivo ponte di Cambus O’May, che consente il passaggio dei pedoni, tanto amato dal principe Carlo. E nella zona sono stati allagati alcuni negozi specializzati nella vendita di souvenir dedicati ai reali.