Malore per Vittorio Sgarbi, operato d’urgenza: è in terapia intensiva

Paura per Vittorio Sgarbi, ricoverato d’urgenza e operato la scorsa notte nel Policlinico di Modena dopo aver accusato un malore mentre era in viaggio in auto da Brescia verso Roma. Secondo quanto si è appreso dal suo staff, è ora ricoverato in terapia intensiva. La notizia è stata data sulla sua pagina Facebook, sulla quale il suo ufficio stampa specifica che il critico d’arte ora è in terapia intensiva, ma che le sue condizioni “sono buone”. E ancora, è stato lo stesso Sgarbi ad avvisare familiari e collaboratori. Nelle prossime ore sono attesi aggiornamenti. Nato a Ferrara l’8 maggio 1952, laureato in filosofia con specializzazione in storia dell’arte presso l’Università di Bologna, Vittorio Sgarbi è uno storico dell’arte e critico, autore di numerose pubblicazioni, già sottosegretario col governo Berlusconi, collabora con “Bell’Italia”, “Il Giornale”, “L’Espresso”, “Panorama”e cura mostre in tutta Italia.

La solidarietà a Sgarbi su Facebook

Sono migliaia i messaggi di sostegno e di auguri a Vittorio Sgarbi comparsi in breve tempo sulla sua pagina Facebook, dopo la pubblicazione del post con la notizia del malore e dell’operazione d’urgenza al Policlinico di Modena. In un paio d’ore il post ha raccolto più di 15.000 “mi piace”, 3.500 commenti e oltre un migliaio di condivisioni. Il critico d’arte, a quanto si è appreso, rientrava verso la capitale dopo aver partecipato ad un “galà” di Natale al Teatro Grande di Brescia.