Aggredisce una 81enne per l’euro nel carrello: fermato nigeriano

Arrestato per rapina aggravata di un euro. È accaduto martedì nell’area antistante un centro commerciale di Massa e Cozzile (Pistoia), dove un 34enne cittadino nigeriano domiciliato a Montecatini ha spintonato violentemente una 81enne impadronendosi del suo carrello della spesa, da cui ha poi recuperato la moneta da un euro dal meccanismo di sblocco. La scena non è sfuggita però agli addetti alla sicurezza del supermercato, che hanno fermato l’uomo e lo hanno consegnato ai carabinieri. Su disposizione del pm, gli uomini dell’Arma hanno condotto il malvivente agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima. L’anziana vittima, a parte lo spavento per l’accaduto, non ha riportato lesioni.

L’estorsione dell’euro nel carrello

La disperazione degli immigrati unita alla facilità di assalto a persone anziane che si recano a fare la spesa, ha già provocato situazioni simili in tutta Italia. Nel marzo scorso, un fatto analogo si è verificato in Siclia. In quel caso i carabinieri della Stazione di Palma di Montechiaro hanno arrestato in flagranza di reato, un 29enne originario del Gambia. Il giovane, in possesso di regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato per tentata estorsione e resistenza a pubblico ufficiale. I militari hanno accertato che l’uomo si era piazzato all’ingresso di un supermercato e, con violenza, dapprima si è appropriato dei carrelli per la spesa per sottrarre le monete inserite nel congegno e successivamente ha minacciato il responsabile dell’esercizio perché gli consegnasse una somma di denaro per andare via. Lo straniero, dopo un primo tentativo di opporre resistenza ai carabinieri, era stato bloccato e tratto in arresto.