Vergogna a Istanbul, i tifosi turchi fischiano i morti di Parigi (VIDEO)

I tifosi turchi hanno sonoramente fischiato e contestato, anche scandendo “Allah akbar’, il minuto di silenzio osservato in onore delle vittime degli attentati di Parigi prima della partita Turchia-Grecia a Istanbul. Lo riferiscono media locali riportando il video in cui si sente la contestazione. Un sito segnala che, sebbene dai video disponibili sia “difficile” affermarlo, tweet riportano l’invocazione ad Allah scandita dai tifosi a Istanbul. Un comportamento vergognoso, che solleva pesanti interrogativi su un Paese musulmano che è in attesa di entrare nella Comunità europea. I cori sono risuonati «in presenza dei primi ministri» dei due Paesi, Ahmet Davutoglu e Alexis Tsipras. Ma nessuno dei due ha osato commentare il disgustoso comportamento dei tifosi all’interno dello stadio. Molto più coraggioso e trasparente il commissario tecnico della nazionale turca Fatim Terim (già allenatore di Milan e Fiorentina): «I nostri tifosi avrebbero dovuto comportarsi diversamente, durante gli inni nazionali e durante il minuto di silenzio». Per la cronaca, la gara, arbitrata dall’italiano Paolo Valeri, è terminata con un incolore zero a zero.