Sondaggio: il centrodestra verso il sorpasso, Pd fermo, il M5s al 27,5%

Un primo sondaggio, un secondo sondaggio, due conferme: il centrodestra unito può farcela, attualmente affianca e spesso riesce anche a superare i “renziani”. Il Pd è ben lontano dai livelli raggiunti alle europee. Anzi, mostra chiarissimi segni di stanchezza, dovuti anche alle indecisioni registrate negli ultimi mesi e agli impegni non mantenuti.

Il sondaggio Piepoli

Ma veniamo ai dati. Secondo il sondaggio dell’Istituto Piepoli per l’Ansa sulle intenzioni di voto per la Camera, il Pd risulta fermo al 32 per cento, il Movimento Cinque Stelle è invece in lieve crescita al 27,5%. Sinistra Italiana è al 5%, altri di centrosinistra 1 %. Per quanto riguarda il centrodestra, la Lega Nord mantiene il 14,5% – Forza Italia è al 9,5% – Fratelli d’Italia al 4 % – Ncd al 2 % – Altri di centrodestra 1 %. Di conseguenza, il centrodestra, complessivamente, è al 30 per cento circa, a un passo dal Pd.

Il sondaggio Emg

Ancora più positivo il sondaggio Emg per La7. Il Partito democratico, infatti, fa registrare il 30.5% di consensi mentre il Movimento Cinque Stelle il 27.6%. Nel centrodestra, la Lega raggiunge il 15,3%, Forza Italia il 12,1%, Fratelli d’Italia il 4,9%, Ncd il 2,9%, Il che significa che il fronte anti-Renzi starebbe al 35,2%, distaccando con decisione il Pd.