Nude per solidarietà: il sexy calendario delle ragazze dell’Oxford rugby

Nude per solidarietà. E in mèta con un calendario. Calendario sexy che non è una novità. Ma, di donne nude in mèta e per beneficenza si che è una novità. La mèta che è il rugby. L’essenza stessa dell’universo ovale di sudore e passione. Lo sport macho per antonomasia, quello che in questi giorni celebra e ricorda in un turbinio di commozione e ammirazione Jonah Lomu, improvvisamente scomparso a soli 40 anni. Ebbene il rugby è anche femminile. Ed è praticato anche da donne che mantengono la loro elegante fisicità. Donne che, in questo caso, hanno accettato di spogliarsi davanti all’obiettivo del fotografo e di mimare le azioni più significative del rugby. Di una partita in cui si dà tutto nel nome della più assoluta lealtà. Ne ha dato notizia il Dailymail.co.uk e l’ha ripreso Dagospia. Ecco perciò  la squadra di rugby femminile dell’Oxford University. Squadra che ha posato nuda per un calendario a scopo benefico. Nude per solidarietà. Il ricavato sarà infatti devoluto a “Beat”, un’associazione che aiuta le persone con disordini alimentari o di peso e anche chi non si sente a proprio agio nel proprio corpo. Le giocatrici, di età compresa tra i 20 ed i 25 anni, hanno emulato così l’iniziativa di molti team maschili. Giocatori di livello mondiale che si sono spogliati per farsi ritrarre in ogni mese dell’anno. Il risultato è eccellente. Perchè il corpo femminile è sinuoso e armonico. E la palla ovale sembra quasi un complemento che ne sottilinea l’eleganza. Il calendario, in uscita nel 2016, mostra alcune ragazze sul campo da gioco mentre si allenano ed eccezion fatta per i calzettoni e le scarpe tacchettate, comletamente nude. Nude per solidarietà.

 

rugby-femminile2