Scandalo: non è Morandi a pubblicare i suoi post. Lo “scoop” della Lucarelli

Scandalo: dietro il profilo Facebook di Gianni Morandi non ci sarebbe l’eterno ragazzo in carne e ossa ma un social media Manager. Lo  scoop su uno dei profili social più seguiti del web, firmato da Selvaggia Lucarelli, avrebbe una prova inoppugnabile. Una foto del cantante, pubblicata nel profilo Instagram, sotto la quale appare il testo (pubblicato per errore) “mettila alle 13”,  come un’indicazione a chi gestisce la pagina. Apriti cielo. Migliaia di fan a lutto, eserciti di beniamini in crisi depressiva, manipoli di Morandi’s boys delusi dalla scoperta che Babbo Natale non esiste e che i regali li portano mamma e papà.

Morandi  non è Morandi

«Amici, sono delusa, attonita, amareggiata – scrive la Lucarelli – Gianni ha un social media manager. Ieri s’è sbagliato e ha incollato il suo messaggio sotto a una foto (di Anna) con tanto di raccomandazione sull’orario in cui metterla. E niente. Neanche Gianni è genuino come i pomodori del suo orto. Anche lui è ogm». La prorompente blogger che non disdegna i riflettori insiste: «Anche Anna forse non esiste. Forse Anna è la fotografa della Ferragni. Forse lui si incipria prima di ogni foto. Forse si snellisce col Photoshop. Forse vive in un bilocale a Brugherio, non in campagna. Tanti forse e una sola certezza: c’ha fregato a tutti».

Il granchio della Lucarelli

Ma forse questa volta è la Selvaggia nazionale ad aver preso un granchio. Dietro Anna si cela, molto semplicemente, la moglie dell’artista che lo aiuta nella relazione con il web. «Caro Saverio – risponde Morandi sulla sua bacheca – io mi occupo solo di facebook, sono io personalmente a pubblicare foto ed a rispondere, Anna ha insistito tanto anche per Instagram, ma io non riuscirei a star dietro a tutto, così lì è quasi sempre lei a pubblicare foto. Nessun social media manager. Un abbracci». E ancora qualche minuto dopo: «Giulia, ho sempre detto di avere una collaboratrice in mia moglie Anna, su Instagram è quasi sempre lei a pubblicare le foto, ieri ero in treno per Milano e le ho mandato il messaggio. Io mi occupo solo di facebook, un abbraccio».

Il selfie negato a Magalli

Ora il dubbio è: ma il diario di bordo, che ogni giorno delizia i suoi beniamini, è farina del suo sacco o è il frutto di un “aiutino”esterno? Bucolico, agreste, malinconico, solare.  Nella classifica dei like, però, i rari post vagamente impegnati sono quelli meno apprezzati dai fan. E chi glielo fa notare, come ha fatto pubblicamente Giancarlo Magalli, deve rinunciare all’onore di un selfie con il cantante dal cuore d’oro. «Sono mesi che Gianni Morandi pubblica quasi quotidianamente foto della sua colazione e ci racconta che è andato a vedere le mucche al pascolo, raccogliendo migliaia di like. Oggi parla di qualcosa di attuale e di serio: il dramma del ’immigrazione e gli arrivano migliaia di insulti. Mi dispiace», ha scritto Magalli. Parole che al cantante di Bella Belinda non sono andate a genio se è vero, come racconta sempre Magalli su Fb, che incontrandolo in un ristorante della capitale  gli ha negato un selfie. Anzi, gli ha detto “Ci devo pensare…”. Che è quasi peggio.