Nando Gazzolo ci lascia: addio ad un protagonista dello spettacolo italiano

E’ morto oggi, all’età di 87 anni, Nando Gazzolo, autentico protagonista dello spettacolo italiano, noto al grande pubblico per la sua inconfondibile voce, gli spettacoli teatrali e gli sceneggiati della tv. Lo annuncia la famiglia. Era ricoverato da una settimana in una clinica di Nepi per il complessivo aggravarsi delle condizioni in seguito anche a una frattura del femore di cinque anni fa. I funerali verranno celebrati nella chiesa degli Artisti in piazza del Popolo a Roma giovedì alle 15. Nel giorno del funerale la mattina sarà aperta la camera ardente, per un ultimo saluto, nella casa di cura di Nepi. Attore di teatro, da Antonio e Cleopatra ad Amleto a Goldoni, doppiatore di Marlon Brando, Laurence Olivier e Frank Sinatra, Nando Gazzolo è stato indimenticato protagonista di Carosello e di celebri sceneggiati come Capitan Fracassa o la serie Sherlock Holmes. Tra le sue ultime interpretazioni in tv, la fiction “Valeria medico legale”. Figlio dell’attore e doppiatore Lauro Gazzolo e dell’annunciatrice radiofonica Aida Ottaviani Piccolo, fratello maggiore dell’attore Virginio Gazzolo e padre dell’attore Matteo Gazzolo, dopo il suo esordio giovanissimo alla radio debutta in teatro a vent’anni, nel 1948, con Antonio Gandusio e raggiunge il successo nell’Antonio e Cleopatra allestito da Renzo Ricci nel 1951. L’esordio nel cinema è nel 1961 con il film storico Costantino il Grande, cui seguiranno altri ruoli cinematografici. Oltre alle pièce teatrali, ha letto opere di poeti come D’Annunzio, García Lorca, Leopardi, Neruda, Montale, Pascoli, Pasolini, Quasimodo, Saba, Ungaretti. Dal 2002 ha lavorato alla realizzazione di una collana di CD contenente una vasta selezione di brani di prosa e poesia.