Marsigliese e tricolore francese negli stadi: anche la serie A si mobilita

La Marsigliese prima del fischio d’inizio della partita di e la bandiera francese esposta in bella vista. Anche il calcio nostrano si mobilita a seguito delle stragi di venerdì scorso che hanno insanguinato la capitale francese. E lo fa nei modi e nelle forme che più consentono la partecipazione dei cittadini. Così, dopo la pausa per le partite della nazionale, la Serie A torna in campo con un omaggio alle vittime degli attentati di Parigi. Decisione arrivata dalla Lega del massimo campionato italiano. Una iniziativa che era nell’aria e che si unisce a quella già adottata dalla Serie B all’indomani delle stragi. Analogo provvedimento è stato preso dagli inglesi: anche sui campi della Premier League, infatti, risuoneranno, come già accaduto per la partita tra le due nazionali, le celebri note della Marsigliese. In una nota esplicativa i vertici della Lega di serie A spiegano le motivazioni della decisione adottata. La Lega “interpretando il sentimento di partecipazione di tutte le società” ha predisposto per il prossimo turno in programma sabato 21 e domenica 22 l’omaggio “per commemorare le vittime dei tragici attentati terroristici che venerdì scorso hanno colpito la città di Parigi ed esprimere solidarietà al popolo francese”. E perciò, prima del via delle gare, “sarà suonata in ogni stadio la Marsigliese al momento dell’allineamento in campo delle squadre, con l’esposizione della bandiera nazionale transalpina”. Per un minuto ci santiremo tutti francesi. Almeno tutti quelli che seguono il calcio.