Anche l’ospitale America di Obama dice no all’accoglienza dei profughi

Sorpresa, anche negli States cresce l’insofferenza verso l’invasione dal Medio Oriente. Più della metà degli americani si dice a favore della chiusura del programma per accogliere i profughi siriani nel Paese. In base a un sondaggio di Bloomberg, il 53% crede che il governo non dovrebbe portare avanti il piano di Obama per accogliere 10 mila siriani entro il 2016; il 28% si dice a favore, mentre l’11% sostiene che il programma dovrebbe riguardare solo i cristiani siriani, una proposta lanciata dai candidati alla nomination repubblicana Jeb Bush e Ted Cruz. Il programma di accoglienza dei rifugiati siriani è finito dopo la notizia che uno degli autori degli attentati di Parigi potrebbe essere entrato in Europa nascondendosi nel flusso di migranti siriani che attraversano l’Europa. Più della metà dei governatori degli Stati Uniti hanno detto che non accetteranno i rifugiati siriani e lo Speaker della Camera, Paul Ryan, sostiene che il programma “richiede una pausa”. Un altro sondaggio di Nbc News e Survey Monkey ha chiesto invece agli americani se il numero dei profughi siriani in Usa dovrebbe essere aumentato: il 41% approva contro il 56 per cento che si dice contrario.