L’ambasciatore d’Israele a Berlusconi: «Grazie per il tuo impegno per la pace»

Mentre continua a salire la tensione in Israele a causa dell’intifada dei coltelli, che ha causato diversi morti nelle ultime settimane, Silvio Berlusconi ha avuto un soddisfacente un incontro con Naor Gilon, ambasciatore d’Israele in Italia presso la sede dell’ambasciata nella Capitale. «L’Ambasciatore d’Israele Naor Gilon ha avuto il piacere di ricevere il presidente Silvio Berlusconi, giunto in Ambasciata per manifestare il suo sostegno allo Stato d’Israele, nel contesto di questa ondata di terrorismo», ha fatto sapere successivamente l’ambasciata israeliana in una nota. «L’Ambasciatore Gilon ha avuto così l’opportunità di ringraziare Berlusconi per gli anni di costante e sincero supporto allo Stato d’Israele. Al centro dell’incontro informale – si legge ancora nella nota – lo scambio di opinioni sull’attuale situazione in Israele, in Medio Oriente, sui rapporti tra Israele e l’Europa e la possibilità di un futuro viaggio in Israele. In questa occasione il presidente Berlusconi ha apposto la sua firma nel libro di condoglianze aperto per il quinto Presidente dello Stato d’Israele Yitzhak Navon», conclude la nota.