Il Giubileo secondo Alfano: piano per assumere 2500 nuovi poliziotti

Saranno 2500 gli agenti di polizia da assumere in vista dell’apertura del Giubileo straordinario fissato per il prossimo 8 dicembre, mentre già da questo mese si procederà all’assegnazione di oltre 1.100 unità di rinforzo agli uffici di Roma. Lo ha deciso il Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza.

Le misure adottate dal Comitato nazionale per l’ordine e la sicurezza

La decisione di procedere ad un piano straordinario di assunzioni è stata adottata – come ha spiegato il ministro dell’Interno Alfano – «a seguito di un’attenta ricognizione e di una puntuale analisi» che ha permesso l’individuazione di «diversi settori di intervento intorno ai quali sarà approntato un piano di sicurezza anche in vista dell’elevato afflusso di fedeli» per rafforzare il livello di sicurezza dei luoghi interessati alle iniziative giubilari. Il piano varato dal Comitato nazionale per l’ordine pubblico prevede la costituzione presso il Dipartimento della pubblica sicurezza di due gruppi di lavoro interdirezionali con il compito di seguire le problematiche relative alle misure tecniche, organizzative e strutturali dell’evento giubilare mentre un gruppo di pianificazione per il governo e la gestione dei grandi eventi assicurerà il migliore svolgimento del Giubileo straordinario e delle iniziative collegate.

Protocolli di legalità per un Giubileo “trasparente”

Il prefetto di Roma curerà il raccordo operativo tra le amministrazioni dello Stato interessate e gli enti territoriali. A tal fine,sono stati istituiti otto gruppi di lavoro su strutture operative – safety, sanità, trasporti e mobilità, telecomunicazioni, servizi essenziali e servizi tecnici di urgenza, volontariato di protezione civile, comunicazione e, infine, raccordo con la Città del Vaticano. Prevista anche la stipula di un Protocollo d’intesa tra la prefettura di Roma e la Camera di commercio per lo sviluppo di un progetto di collaborazione con le categorie imprenditoriali, mentre un apposito Protocollo di legalità sarà finalizzato ad elevare la cornice di sicurezza in materia di appalti e opere da realizzare in vista e in concomitanza con il Giubileo.