Gasparri e Giovanardi rilanciano il Comitato per la libertà dalla droga

“Insieme a Carlo Giovanardi abbiamo rilanciato il comitato contro la legalizzazione della droga. Sono già un centinaio i colleghi che si sono schierati con noi per impedire che passino leggi sventurate che legalizzano sostanze stupefacenti. Bisogna anzi rafforzare la prevenzione e le attività di recupero su cui si è irresponsabilmente abbassata la guardia”: i senatori Maurizio Gasparri e Carlo Giovanardi tornano ad evidenziare la necessità di un’azione corale contro ogni droga. E ricentrano l’attenzione su quello che è il problema più grave per le giovani generazioni: l’uso e l’abuso di sostanze stupefacenti. “Dobbiamo, poi, – aggiungono i due esponenti politici – sostenere le comunità laiche e religiose che continuano a recuperare nel silenzio migliaia di ragazzi e riprendere campagne informative che facciano comprendere i danni delle droghe, compresa la cannabis che contiene sempre più principi attivi devastanti. Siamo già in tanti – proseguono  Gasparri e Giovanardi – ma chiederemo in Parlamento altre adesioni affinché il Comitato per la libertà dalla droga possa dare un contributo decisivo e sbarrare la strada a scelte demagogiche e irresponsabili. Il nostro obiettivo è rilanciare le ragioni della vita dando un messaggio corretto ai giovani”. L’obiettivo di Giovanardi e Gasparri è chiaro: aggregare il maggior numero possibile di parlamentari per evitare colpi di mano da parte della ambigua maggioranza che regge Renzi.