Francia, non fa entrare nel negozio una donna col velo e viene licenziato (video)

“Berretto, cappello, cuffia, foulard, sciarpa, tutto quello che nasconde la testa. Se hai il capo coperto non puoi entrare”. E’ con questa motivazione che un addetto alla sicurezza di Zara ha vietato nei giorni scorsi a una cliente che indossava l’hijab (il velo islamico che mantiene in ogni caso scoperto il volto) di entrare nel negozio. A raccontare la vicenda, accaduta a Plaisir (Yvelines),  è stato il quotidiano Le Figaro.

La cliente, una ragazza musulmana che si era recata nel punto vendita per fare shopping, si è vista negare l’ingresso per via del tradizionale velo islamico che aveva indosso. “E’ stata un’iniziativa infelice da parte di un addetto alla sicurezza della società di vigilanza Technigarde – ha spiegato l’amministratore di Zara France – Questo genere di atteggiamento non esiste da Zara, e non c’è mai stato alcun coinvolgimento del gruppo in questo senso. Ora è in corso un’inchiesta all’interno di Technigarde. Nel frattempo, il vigilante e la responsabile del negozio sono stati multati e licenziati”.