Cinesi macellavano uccelli in casa: salvati 269 volatili da mannaie e forbici

Era un vero e proprio mattatoio clandestino per volatili quello che la Guardia di Finanza ha scoperto nell’abitazione di due cinesi a Prato. Nel piccolo appartamento sono stati trovati tanto animali morti, pronti per la macellazione, quanto animali vivi.

Trovati 269 volatili vivi

Militari e operatori della Asl hanno classificato e conteggiato 269 volatili ancora vivi di varie specie, stipati in ogni angolo della casa, come quelli morti. Gli animali si trovavano ovunque: camera da letto, bagno, cucina e, quando arrivava l’ordinazione, venivano spennati e macellati contro ogni normativa igienico sanitaria, di sicurezza e, naturalmente, penale e amministrativa, creando un grave rischio per la salute pubblica.

 I due cinesi denunciati. Si cercano i clienti

I due cinesi sono stati denunciati per macellazione clandestina e immissione illegale di carni in commercio. Indagini, inoltre, sono in corso per ricostruire chi fossero i clienti e in particolare per capire se si trattasse solo di privati o anche di ristoranti e grossisti. L’appartamento e tutta l’attrezzatura necessaria all’allevamento e alla macellazione che conteneva – gabbie, mannaie, forbici e un macchinario utilizzato per ripulire le carni dal piumaggio, nonché bacinelle con scarti di animali – sono stati sottoposti a sequestro, mentre gli animali ancora vivi sono stati affidati ad associazioni di volontariato per la protezione degli animali.