Bimbo musulmano in classe a Treviso: “A Parigi hanno fatto bene”

«A Parigi hanno fatto bene. E adesso arriviamo anche a Roma, e uccidiamo il Papa». Minaccia da far accapponare la pelle, se non fosse che a pronunciarla è stato un bimbo di quarta elementare, in una scuola del Trevigiano, parlando con un amichetto. La conversazione, però, è stata ascoltata da una maestra. E visto che il bambino è di fede musulmana, l’insegnante l’ha presa terribilmente sul serio. Prima è stata informata la preside. Poi, dall’istituto scolastico è partita una lettera in direzione ministero degli Esteri per raccontare l’episodio che ha avuto come protagonista un alunno di classe quarta della scuola primaria di San Zenone, Comune noto per essere stato già m passato cuore di cellule integraliste sottoposte a indagini.

La famiglia del bimbo islamico di Treviso è stata segnalata alla Farnesina

Che le comunità islamiche del Trevigiano siano numerose, e nel recente passato oggetto di indagini da parte delle forze dell’ordine per collegamenti con una presunta cellula jihadista del vicino Friuli, è un dato di fatto. Che il bimbo di quarta elementare possa rappresentare una minaccia, invece, è molto più difficile da dimostrare. La scuola ha spiegato che nessuno ha paura di possibili derive estremiste del bambino. Ma che quella frase, pronunciata con tanta leggerezza, potrebbe essere la spia di un integralismo sospetto tra le mura domestiche, si legge su “la Stampa”.

In provincia di Treviso ci sono tanti simpatizzanti dello stato islamico

Come se non bastasse, in un sondaggio dell’istituto IPR di Antonio Noto, commissionato e trasmesso da “Porta a Porta”, realizzato esclusivamente tra gli islamici che vivono in Italia, l’80% condanna gli attentati di Parigi, il 12% li giustifica e l’8% è senza opinione. “Incredibile sondaggio: il 12% dei Musulmani ad oggi residenti in Italia (sono più di un milione) NON CONDANNA LA STRAGE di Parigi. Quindi avremmo in casa almeno 100.000 Amici dei Terroristi. Pazzesco, alla faccia dell’Islam moderato… Cosa fare? Controllare, prevenire, verificare, ESPELLERE. Che dicono i sinistri???”, ha dichiarato il leader della Lega Nord, Matteo Salvini.