Berlusconi in campo: in tv io il più bravo. E ricomincia da Porta a Porta

La rincorsa di Silvio Berlusconi parte con una mossa in parte prevedibile, ma sulla cui “lettura” politica non ci sono dubbi: il Cavaliere va a Porta a Porta, dall’amico Bruno Vespa, a spiegare a modo suo il “dopo Bologna” e la strategia per tenere unito il centrodestra. Soprattutto parlerà del tema della successione. Spiegherà che nessuno ha il “quid” necessario per fare il leader, anche se spenderà come sempre parole di elogio per Matteo Salvini e per Giorgia Meloni. Ai suoi – secondo il quotidiano Libero – avrebbe detto che Salvini è sempre in televisione e così è bene che anche lui si spenda un po’ per recuperare terreno, anche perché in tv “sono sempre io il più bravo”. Tornando in tv Berlusconi è convinto di riportare Forza Italia attorno al 20%. E non andrà dunque solo a Porta a Porta ma anche in altri salotti. E non finisce qui: “Girerò le province italiane”. Un attivismo che, sempre secondo Libero, avrebbe già portato due punti di fiducia per la figura di Berlusconi e per Forza Italia. Una solida base per poter rassicurare quelli, tra gli azzurri, che non sono ancora convinti della scelta unitaria fatta da Berlusconi andando al comizio di Bologna. Così, il Cavaliere è pronto a dimostrare con i fatti che a Bologna non c’è stata alcuna investitura di Salvini e che lui a ritirarsi non ci pensa per niente.