Addio a Nicoletta Machiavelli. Per l’attrice italiana un funerale indiano

Nicoletta Machiavelli se ne è andata senza dire a nessuno della malattia. La notizia della sua improvvisa morte l’ha infatti data Marco Giusti firmando un ricordo dell’attrice per il sito Dagospia. La settantenne Nicoletta Machiavelli è stata poco più che una meteora nel cinema italiano. Di lei si ricordano alcune apparizioni accanto a Ugo Tognazzi e anche ad Alberto Sordi. Ma aveva anche lavorato per Lizzani, Lattuada e Corbucci col quale si ritagliò una spazio importante, grazie soprattutto al suo ruolo di indiana a fianco di Burt Reynolds nel western “Navajo Joe“. Lavorò anche con Dino Risi, Pietro Germi e Liliana Cavani. Ciò nonostante non riuscì mai a ritagliarsi qualcosa di davvero importante. Probabilmente perchè bella. Troppo bella, nonostante fosse anche colta e di gran lignaggio. Una bellezza mozzafiato in un’Italia che ancora tendeva a coprire, nascondere, conculcare. L’Italia degli anni settanta e degli spagetti western. Perciò poi fu l’America e la passione per la causa degli Indiani. Passione che l’ha accompagnata per tutto il resto della vita, tant’è che -scrive Giusti- “pare le abbiano fatto un vero funerale indiano”. A noi rimane il ricordo di una bellezza senza aggettivi: quella di Nicoletta Machiavelli, attrice italiana scomparsa negli Usa. Una Chimera. Una donna che ha affollato i nostri sogni e reso migliori i pomeriggi cinematografici di tanti ragazzi di periferia.