Il Vaticano rivela: «Il Papa ha scherzato sul falso scoop ma è molto arrabbiato»

Il Papa “ha fatto delle battute ma era molto dispiaciuto delle notizie false” riguardo alla sua salute. È  il Sostituto alla Segreteria di Stato, monsignor Angelo Becciu, a commentare la telefonata del medico giapponese all’agenzia di stampa nella quale aveva confermato “quanto era evidente fin dall’inizio”. E cioé che quella notizia su un tumore benigno di Bergoglio, affidato per le cure al luminare giapponese Fukushima, era in realtà una bufala.

Il chirurgo e le foto taroccate

«Il Papa – sottolinea mons. Becciu – ha delle belle qualità interiori. Supera sempre le difficoltà, guarda avanti. Era evidente fin dall’inizio che quelle voci non erano fondate e per questo, subito, il giorno stesso, ho potuto dire che il Papa sta bene, smentendo quanto era stato scritto», conclude il Sostituto alla Segreteria di Stato vaticana.  La telefonata del medico giapponese, che smentiva di aver curato Papa Francesco, dimostra – secondo il Vaticano – quanto la notizia sulla sua salute fosse solo “una bolla di sapone, mi stupisce che il giornale abbia continuato a dire che si trattava di una notizia sicura”. «D’altronde, essere venuto in Vaticano non voleva dire avere incontrato il Papa. Anche le foto – dice Becciu riferendosi a quelle sul blog del medico, ritratto con il Papa – erano taroccate». Dunque, secondo la Santa Sede, la storia della notizia sulla salute del Papa, smentita subito dal Vaticano e ieri anche dallo stesso medico giapponese che era stato chiamato in causa, “è una lezione, tutti dobbiamo imparare ad essere seri quando diamo le notizie”.