Studenti in piazza. Scontri a Bologna, lanci di vernice a Roma

Studenti in piazza contro la “buona scuola” di Matteo Renzi con cortei in varie città. E non sono mancati disordini e qualche carica a Bologna, Pisa e Roma.

Scontri fra manifestanti e forze dell’ordine si sono verificati davanti alla sede di Unindustria Bologna, dove era diretto un corteo di studenti coordinati dal collettivo Cas. La testa del corteo ha cercato di sfondare il cordone di polizia che presidiava l’accesso alla sede degli industriali e ci sono state un paio di cariche.

Il corteo degli studenti di Roma, partito dalla stazione Piramide, è arrivato ai piedi del ministero della Pubblica istruzione presidiato da una linea di agenti in assetto antisommossa. Gli studenti si sono fermati  oltre le transenne metalliche della corsia del tram. Da lí sono partiti fumogeni e palloncini pieni di vernice arancione contro le scale del ministero. Nessuna reazione da parte delle forze dell’ordine, che si sono limitate ad allontanare i candelotti.

Nel centro di Pisa gli studenti medi superiori hanno manifestato scandendo slogan contro il governo e lanciando uova contro il palazzo della Provincia, accusata di non fare adeguata manutenzione agli edifici scolastici. Il corteo ha poi stazionato per alcuni minuti anche davanti alla sede provinciale del Pd lasciando cartelli e volantini contro la riforma. Nel mirino della protesta studentesca anche il ‘caro trasporti’ e un servizio pubblico locale ritenuto dai giovani “inadeguato alle esigenze scolastiche”.