Studentessa nera disturba la lezione: la scuola chiama lo sceriffo (VIDEO)

Un nuovo video shock rischia di alimentare le polemiche contro la polizia negli Stati Uniti: alcuni studenti di una scuola in South Carolina hanno ripreso, in un video divenuto virale, un poliziotto bianco che in classe afferra per il collo una studentessa afroamericano, la rovescia all’indietro sollevandola di peso dal suo banco e la trascina sul pavimento. Le autorità del South Carolina hanno già avviato le indagini. Il vicesceriffo Ben Fields era stato chiamato dalla scuola (il liceo Spring Valley) per allontanare una studentessa che disturbava la lezione e si rifiutava di lasciare la classe. Un compagno di classe ha filmato gli istanti in cui la studentessa viene sbattuta a terra e trascinata fuori dall’aula. La ragazza, che aveva tirato fuori il telefonino per parlare al cellulare, si era rifiutata di interrompere la conversazione durante la lezione.

Per il vicesceriffo un precedente analogo

Lo sceriffo Leon Lott ha difeso il suo vice fornendo una serie di motivazioni che non si evincono dai pochi secondi di filmato. La polizia era stata chiamata dagli insegnanti dell’istituto perché la ragazza, che stava disturbando la lezione, si era rifiutata di lasciare l’aula. Il video, tuttavia, non lascia margini di dubbio sulla brutalità del gesto. L’agente avrebbe detto alla ragazza: «Vieni via con me o devo portarti via io con la forza?». Al diniego della giovane l’uomo ha reagito come si vede dal filmato. La giovane è stata arrestata e con lei un altro studente che è intervenuto. Il curriculum dell’agente Fields, che ha 34 anni, è piuttusto contradditorio: lo scorso anno ha ricevuto una benemerenza per la sua condotta impeccabile. Tuttavia vi è in corso un procedimento federale dopo la denuncia di uno studente afroamericano che lo accusa di averlo pestato davanti allo stesso liceo.