Roma, un altro guasto alla metro: passeggeri inferociti protestano in strada

Proteste e disagi questa mattina sulla linea B della metropolitana di Roma, interrotta a causa di un guasto tecnico. L’ennesimo guasto, uno a settimana, quasi atteso, ormai, viste le condizioni da terzo mondo in cui si viaggia a Roma. L’interruzione è stata annunciata intorno alle 7 dall’Atac che ha parlato della “rottura della rete aerea di alimentazione”. Lunghe code e caos si sono formate sulle banchine prese d’assalto da pendolari e turisti. Centinaia di pendolari “appiedati” hanno sfogato la loro rabbia invadendo la strada in via dei Monti Tiburtini, una delle arterie dalle quali si snoda il traffico dell’area est della Capitale. L’ennesima interruzione della metropolitana ha mandato su tutte le furie i passeggeri della linea B che hanno preso d’assalto le fermate del bus finendo per “occupare” la strada con ripercussioni sul traffico della zona. “Siamo circa 200, che facciamo? La fate passare la metro?”, chiedeva un utente Twitter all’Atac prima di venire a conoscenza del guasto.

Metro, l’Atac rassicura: nessun pericolo…

Secondo l’Atac le operazioni sono state condotte in piena sicurezza per i passeggeri. Al contempo l’azienda ha attivato un servizio di bus sostitutivi per favorire il trasporto dei passeggeri nelle tratte oggetto di interruzione – continua – Atac si scusa per i disagi e assicura che sta provvedendo con la massima celerità alla risoluzione dei problemi”. Sconfortante l’ennesimo messaggio dell’assessore dimissionario Stefano Esposito, che chiede misure eccezionali. “MetroB: rottura linea aerea di alimentazione a Cavour, serve urgentemente commissario straordinario trasporti#Roma #Sempre Nell’Ora di Punta», è il messaggio. Ma ora con chi possiamo prendercela?