National Geografic, ecco una mappa delle creature misteriose (video)

National Geografic ci porta in giro nell’improbabile che però affascina. E lo fa con tutta la capacità di cui dispone elencando, in un video curatissimo di cui pubblichiamo il trailer, alcune delle stranezze e degli avvistamenti più singolari avvenuti al mondo. Come l’ ‘uomo falena’ che sarebbe stato avvistato, secondo numerosi testimoni, nel 1966.  Oppure come il gelatinoso verme oceanico con proboscide rosa è invece stato rinvenuto a Taiwan quest’anno. Tra il primo e l’ultimo, tutta una serie di avvistamenti, più presunti che veri, di esseri enormi e sovente informi. Mostri addirittura. Ecco perciò il video della National Geographic: video che ripercorre tutte le leggende del secolo scorso, dai mostri marini ai diavoli, dagli alieni alle creature mitologiche. Dopodichè le certezze sono poche. È verosimile, se non certa, l’esistenza di alcuni di questi esseri bizzarri: come i rarissimi molluschi di 500 milioni di anni fa e della balena gigante in Nuova Zelanda. La maggior parte delle creature marine descritte in avvistamenti e tramandate nei racconti potrebbe benissimo essere vera: le profondità dell’oceano restano luoghi difficili da studiare e, per l’appunto, in gran parte restano ancora inesplorate. Il lavoro di National Geografic serve anche a questo: a dividere il vero dal fantasy. Perchè altre sono leggende, quando va bene. O enormi fandonie. Come il mostro Pope Lick, il diavolo del Jersey, l’uomo falena, il mostro di Flatwood: leggende metropolitane, seppur radicate nella fantasia degli americani. Che, come sappiamo, se ne sono sempre bevuti tante di storielle e storiacce. Cliccaee e guardare il trailer di National Geografic: tempo ben speso.