Lo accusarono di avere una donna e un figlio: don Venturi si dimette da parroco

Un altro capitolo di una vicenda che ha fatto molto discutere. Si è dimesso da parroco di Monteobizzo di Pavullo, nel Modenese, don Venturi, sacerdote di cinquant’anni che durante la Messa del 30 agosto scorso si rivolse ai fedeli dicendo di essere stato calunniato da diversi parrocchiani che avevano sparso la voce di una sua relazione con una donna e della sua paternità del bambino che questa aveva avuto tre mesi prima.

Don Venturi sorprese tutti sull’altare

In quell’occasione, per una questione di chiarezza, il parroco aveva voluto con sé di fianco all’altare la donna stessa, suo marito e i loro tre figli e, ai parrocchiani, aveva detto di voler sporgere denuncia per difendere i diritti soprattutto di questa famiglia, aggiungendo di conoscere chi lo aveva calunniato. Don Venturi aveva anche sospeso diverse attività della parrocchia, come quella del coro e della cucina, cui prendevano parte anche quelli che aveva individuato come suoi calunniatori. Durante la Messa di domenica scorsa, come riporta la stampa locale, il parroco ha comunicato le proprie dimissioni forse non sostenendo più, dopo il suo sfogo, una situazione ugualmente molto tesa in parrocchia. Ha anche aggiunto che la sua decisione ha avuto l’assenso del vescovo di Modena, Erio Castellucci. Don Venturi ha infine comunicato che sarà cappellano dell’Ospedale di Pavullo.