Sul web arrivano i video per spiegare come accoltellare un ebreo

Due tentati attentati contro israeliani si sono conclusi con la morte degli assalitori. Nel primo ad Hebron in Cisgiordania un israeliano ha sparato uccidendo un assalitore che lo ha aggredito con un coltello. Il secondo tentativo di colpire si è verificato a Gerusalemme est dove un palestinese ha cercato di pugnalare una guardia di frontiera che lo ha ucciso.

L’Intifada dei coltelli sbarca anche sul web, dove video online e manuali sui social insegnano ai sostenitori della causa palestinese “come accoltellare un ebreo”. E’ quanto hanno pubblicato sul web alcuni gruppi terroristici, come mostrato dall’ambasciatore israeliano all’Onu Danny Danon, nel corso di una riunione del consiglio di sicurezza. I video e i manuali mostrano come infliggere i massimi danni fisici con un coltello, offrendo anche immagini che mostrano le aree più vulnerabili da colpire. I post online hanno il titolo di ‘Terza Intifada’, ‘Intifada dei coltelli’. Una pagina Facebook, ‘Intifada Youth Coalition – Palestine’, ha di recente mostrato un video su come condurre un attacco. I video recuperati online sono stati rimossi.

E potrebbe esserci già il primo caso di emulazione: a Colonia è  stata infatti aggredita e ferita in un attacco con il coltello una dei candidati a sindaco della città. Nel dare la notizia le autorità locali hanno precisato che la donna, Henriette Reker, 58 anni, che ha riportato ferite al collo non è in pericolo di vita. L’aggressione è avvenuta il giorno prima delle elezioni. Reker, insieme al suo team, si trovava in un mercato cittadino, in visita ad uno stand dei cristiano-democratici, quando è stata aggredita. Insieme a lei sono state ferite altre quattro persone, una gravemente.