Una festa per il re dei formaggi italiani: torna la “Parmigiano Reggiano night”,

Una festa che unisce tutta Italia, in omaggio al “re” dei formaggi tricolore: è la “Parmigiano Reggiano night”, l’evento che si svolgerà la sera del 24 ottobre in contemporanea in 160 ristoranti lungo tutta la Penisola.

«Un momento che unisce»

Durante la serata, promossa dal Consorzio di tutela del Parmigiano, i ristoranti aderenti prepareranno un piatto o un intero menu a base del più noto formaggio nostrano e distribuiranno un gadget ai convenuti. La serata vuole essere «un momento di coinvolgimento e unione per tutti gli amici del Parmigiano Reggiano e per gli chef che interpretano il nostro prodotto valorizzandolo secondo i propri gusti e il proprio stile», ha spiegato il direttore del Consorzio, Riccardo Deserti.

L’evento nato dopo il terremoto

La “Parmigiano Reggiano Night” è nata nel 2012, a seguito del terremoto che colpì duramente anche tanti caseifici del Parmigiano Reggiano e da allora si è ripetuta ogni anno, con un crescente successo. In testa, nella geografia dei ristoranti che hanno aderito all’iniziativa, si piazza l’Emilia-Romagna con 64 locali equamente divisi tra province di produzione e aree fuori dal comprensorio produttivo. Seguono la Lombardia con i suoi 23 ristoranti aderenti, il Veneto che ne ha dieci e poi via via dai ristoranti di Piemonte e Campania (8 a testa), Liguria, Marche, Calabria, Sicilia, Puglia e altre regioni italiane.

A sostegno del made in Italy

Tra le città al di fuori del comprensorio di produzione, nel cui ambito il primato va a Bologna, con 11 ristoranti, la graduatoria è guidata da Rimini (10 ristoranti), seguita poi da Milano e Piacenza (7 ristoranti ciascuna), Roma e Verona (entrambe con 6) e poi Napoli (4) e Torino (3). «Siamo grati ai ristoranti italiani che hanno aderito a una iniziativa giunta alla quarta edizione», ha commentato ancora Deserti, «perché in questo modo aggiungono un motivo di interesse in più attorno a un prodotto che in questi anni ha costantemente aumentato la propria presenza all’interno del mondo della ristorazione di qualità».