Donald Trump sempre più forte: nei sondaggi stacca tutti. Comizi record

Donald Trump e Ben Carson consolidano la loro posizione tra i candidati repubblicani alla Casa Bianca e aumentano il loro vantaggio su Jeb Bush, che aveva iniziato la campagna elettorale come favorito per il ruolo di frontrunner. Secondo l’ultimo sondaggio condotto da Wall Street Journal e Nbc il consenso degli elettori repubblicani alle primarie verso Trump è salito al 25% dal 21% della fine di settembre, mentre l’ex neurochirurgo Carson si piazza al secondo posto col 22%. Dietro il giovane senatore di origini cubane, Marco Rubio col 13%. Bush, che solo lo scorso giugno era primo al 22%, è crollato ora ora all’8%, tra il 9% del senatore texano Ted Cruz, esponente dei Tea Party, e il 7% di Carly Fiorina, ex amministratore delegato di Hp.

Donald Trump, è record di presenze nei comizi

Donald Trump e Ben Carson hanno chiesto la protezione del secret service per il resto della loro campagna. Lo riferiscono media americani, sottolineando che il dipartimento per la sicurezza interna (Homeland Security) sta valutando la richiesta. Trump, che fino ad ora si è affidato al suo servizio di sicurezza privato durante la campagna, aveva già sottolineato in più occasioni la necessità di maggiore protezione durante i suoi comizi, che al momento hanno registrato il record di presenze tra tutti i candidati per le presidenziali, in particolare dopo presunte minacce ricevute in seguito alle sue posizioni anti-immigrazione. Secondo alcuni media americani, anche il neurochirurgo afroamericano Ben Carson, candidato repubblicano secondo nei sondaggi dopo Trump, avrebbe avanzato la stessa richiesta. La protezione del secret service è già prevista per la candidata democratica Hillary Clinton, un servizio assegfnatole in quanto ex first lady. Mentre si ricorda che già in questa prima fase della campagna per le presidenziali del 2008, all’allora senatore dell’Illinois era stata assegnata la protezione del secret service.