Al congresso dei Radicali italiani arriva Sollecito ed è subito polemica

«Ho un obiettivo sociale, far conoscere come funzionano le cose nel nostro Paese. Non ho alcuna voglia di entrare in politica e fare politica». Lo ha detto Raffaele Sollecito, rispondendo ai giornalisti al suo arrivo a Chianciano Terme (Siena), all’hotel Excelsior, prima del suo intervento al congresso dei Radicali Italiani. Sollecito – che dopo otto anni di processi e cinque gradi di giudizio è stato assolto in Cassazione dall’accusa di aver partecipato all’omicidio di Meredith Kercher –  è stato invitato per raccontare la sua esperienza in carcere e nella aule di giustizia. «Sulla mia pelle e a mie spese – ha spiegato – ho capito che le tv e i giornali raccontano una realtà che non esiste, una realtà ovattata di ciò che accade nel sistema giudiziario, nei tribunali, nelle carceri e nelle famiglie coinvolte, siano esse di vittime o di imputati. Voglio far aprire gli occhi alle persone facendo informazione vera». Otto anni fa, a Perugia, la notte fra il primo e il 2 novembre, avvenne l’omicidio di Meredith per il quale Sollecito è stato processato e assolto in Cassazione. «Mi auguro che i familiari di Meredith accettino la realtà – ha aggiunto Sollecito – Purtroppo sono stati riempiti di menzogne, per troppi anni. Hanno sempre parlato di omicidio a sfondo sessuale fatto da più persone, di un’orgia finita male, ma la scena del crimine racconta tutta un’altra storia. Io e Amanda siamo innocenti, non eravamo sulla scena del crimine».

Radicali italiani: Riccardo Magi verso la segretaria

Al quattordicesimo congresso dei Radicali italiani, la segretaria Rita Bernardini ha presentato la sua relazione (vedi il documento integrale). Se tutto va secondo le previsioni a succederla sarà Riccardo Magi, consigliere comunale a Roma per i Radicali, eletto nella Lista Marino. «La questione di Emma Bonino – come ha scritto Gabriele Della Rovere su Notizie Radicali – “scomunicata” da Pannella ma così intimamente consustanziale alla storia radicale da non poterne essere comunque estranea, sia per sé che per gli altri, si riproporrà acuta in sede congressuale. Cui, ci si può comunque scommettere – prosegue Notizie Radicali – l’ex ministro degli Esteri (e Commissario dell’Unione Europea, e tante altre cose…) non mancherà.   E poi proprio in questi giorni il Partito Radicale compie sessanta anni. Alcuni buoni, altri meno buoni, ma tutti per la nostra libertà».