Comunali, Forza Italia al centrodestra: «Non andiamo in ordine sparso»

«L’importante è non andare in ordine sparso». A Milano si apre, di fatto, la campagna elettorale per le comunali. L’occasione è una manifestazione promossa da Forza Italia, “Rialzati Milano”, che vuole proporre «soluzioni per la Milano del futuro». E, in attesa dell’intervento di Silvio Berlusconi, è il suo consigliere politico e presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, a indicare la linea: sedersi intorno a un tavolo e trovare una quadra con gli alleati. A Milano come a Roma.

L’appello per le comunali

«Di nomi ce ne sono tanti ma decideremo con gli alleati, sedendoci attorno ad un tavolo. Abbiamo tempo», ha sottolineato Toti, consigliere politico di Berlusconi, allontanando l’idea che il Cav possa già indicare i candidati a sindaco per le due città. «Personalmente – ha aggiunto ancora Toti – penso che Salvini sarebbe un ottimo candidato a Milano come la Meloni sarebbe un ottimo candidato sindaco a Roma, ma non so se è nei loro programmi farlo. L’importante – ha sottolineato – è non andare in ordine sparso».

Cercando «una scelta unitaria senza personalismi»

Milano e Roma sono per il centrodestra due sfide possibili, anche perché «siamo di fronte a uno scenario inquietante: i sindaci di sinistra – ha ricordato Mariastella Gelmini – sono in fuga a Milano e Roma». Epperò, perché l’obiettivo possa essere centrato, c’è una precondizione da cui non si può prescindere: «Serve – ha detto la coordinatrice lombarda di FI – rilanciare il centrodestra». A questo punterà anche l’intervento di Berlusconi, che «darà un messaggio di unità al centrodestra e farà una appello – ha concluso Gelmini – alla politica ma anche alla società civile per fare una scelta unitaria senza personalismi».