Celebrazioni Onu, cartelli di Forza Italia: «Liberate i marò»

Marò liberi” e “Free Italian Marines“: è la scritta nei cartelli innalzati nell’aula di Montecitorio dai deputati di Forza Italia appena la presidente della Camera Laura Boldrini ha iniziato l’intervento alla cerimonia per i sessant’anni dell’adesione dell’Italia alle Nazioni Unite alla presenza di Ban Ki Moon. Era appena finito l’Inno Nazionale, cantato da tutti, quando i parlamentari di Forza Italia hanno innalzato i cartelli. La presidente Boldrini ha invitato a rimuoverli. «Capisco l’importanza del tema, ma toglieteli!», ha detto. I cartelli sono stati subito rimossi.

Celebrazioni Onu, proteste anche davanti Montecitorio

Alla scena hanno assistito il segretario generale Onu Ban Ki Moon, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il governo pressoché al completo, oltre a decine di diplomatici stranieri. Massiccia la presenza nell’Aula oltre che degli azzurri anche dei parlamentari del Pd. Pochi invece, una decina, quelli di M5S. Nella giornata della visita di Ban Ki Mon a Roma ci sono state anche manifestazioni di protesta contro il governo davanti a Montecitorio, tra cui quella degli agenti di polizia con il leader della Lega Matteo Salvini. Un’iniziativa che ha infastidito il deputato del Pd Michele Anzaldi, che su Twitter ha scritto: «60 anni Italia in Onu, celebrazioni con massime cariche Stato a Camera. Fuori manifestazioni. Chi ha autorizzato stesso giorno? Opportuno?».