Benevento flagellata dal maltempo. Una vittima. E arriva l’esercito

L’ondata di maltempo che ha flagellato l’Italia centrale si è spostata al Sud. E in Campania c’è già la prima vittima: una donna di 70 anni è stata travolta dall’acqua nella propria abitazione a Pago Veiano, in provincia di Benevento.

Maltempo, a Benevento esonda il fiume Calore

Situazione critica nella città di Benevento, e in altri centri della provincia, a causa delle abbondanti piogge. Nel capoluogo sannita, a seguito alla tracimazione per oltre due metri del fiume Calore, in vari punti sono decine le auto rimaste sommerse e grossi disagi si registrano alla mobilità. Innumerevoli le richieste di soccorso ai vigili del fuoco. Le zone maggiormente colpite nella città sono le località Pantano, via dei Longobardi, via Ponticelli, zona Santa Clementina, zona industriale Ponte Valentino e via Cosimo Nuzzolo. Inoltre a causa di uno smottamento il raccordo autostradale tra Benevento Nord e Benevento centro è stato chiuso. Il sindaco di Benevento, Fausto Pepe ha annunciato che per «fronteggiare l’emergenza è in arrivo l’esercito». In provincia situazione critica in diversi comuni, tra cui Solopaca, Cautano, Reino, Pesco Sannita, Vitulano, Dugenta, Guardia Sanframondi e San Giorgio la Molara.

I mezzi delle forze armate in azione Santa Maria Capua Vetere

Situazione difficile anche a Caserta, dove la prefettura  ha chiesto l’intervento dell’esercito. I mezzi delle Forze Armate sono entrati in azione, in particolare, a Santa Maria Capua Vetere dove sono stati sgomberati da detriti fangosi e massi di alcuni tratti della strada statale 7 Appia. Idrovore e motopompe dell’esercito si sono rese necessarie per liberare un sottopasso allagato ed alcuni scantinati e piani bassi di abitazioni, inondati dalle copiose piogge cadute durante la notte.