Ecco alcuni alimenti che si possono mangiare dopo la data di scadenza

Non è vero che la data di scadenza per i cibi sia sempre tassativa. Anzi, è vero che parecchi alimenti con la data di scadenza possono essere tranquillamente consumati anche molto tempo dopo. Ecco alcuni esempi concreti che possono aiutare meglio a pianificare la spesa e ad evitare, in tempi come questi, lo spreco:

LO YOGURT

Gli yogurt bianchi, o alla frutta, sono alimenti che possono essere consumati fino a una settimana dopo la data di scadenza, se perfettamente conservati in frigorifero. Ovviamente una volta aperti non devono presentare alcuna alterazione per essere consumati con tranquillità. Qualora invece vi accorgeste che lo yogurt presenta della muffa, buttalelo via. Lo yogurt scaduto e in perfette condizioni gustative e olfattive, avrà solo meno fermenti ma sarà consumabile senea problemi. Se pero’ non vi fidate, utilizzate gli yogurt scaduti per fare dei dolci, come ad esempio la ciambella allo yogurt, ideale per la colazione.

I CIBI IN SCATOLA
I pomodori pelati, il tonno in scatola, i ceci, i fagioli, il mais e tanti altri alimenti in scatola che si trovano in tutte le case, possono essere consumati anche dopo un anno dalla loro data di scadenza, a condizione di averli conservati in un luogo asciutto. Le scatole devono essere in perfette condizioni, non devono presentare ammaccature né rigonfiamenti, segni questi ultimi della presenza di un foro che lasciando passare aria e batteri puo’ aver compromesso gli alimenti. E’ bene quindi scartare le scatole di cibo ammaccate per consumare solo quelle in perfette condizioni

IL CIOCCOLATO
Se siete golosi di cioccolato non avrete il problema di conservarlo. Se invece siete dei consumatori di cioccolato ragionevoli, sappiate che una tavoletta di cioccolato si conserva fino a due anni. Il suo sapore sarà giusto un po’ meno intenso, ideale quindi per fare dei dolci, come ad esempio il budino al cioccolato.

IL RISO, LA PASTA
Riso e pasta sono alimenti che si conservano fino ad un anno dopo la loro data di scadenza. L’importante è conservarli nella loro confezione o in barattoli di vetro ermeticamente chiusi.

LE UOVA
Le uova fresche intere si conservano in frigorifero fino a 21 giorni. Intorno a questa data le uova possono essere consumate cotte, mentre per consumarle crude per preparazioni tipo maionese o tiramisù, è bene sempre utilizzare uova freschissime.Per verificare se un uovo è ancora consumabile oppure no, c’è un test infallibile che consiste nell’immergere l’uovo in un bicchiere d’acqua : se resta sul fondo l’uovo è fresco, se invece galleggia è vecchio e va gettato.Le uova sode si conservano in frigorifero per una settimana.

I SURGELATI

Gli alimenti surgelati possono essere consumati qualche mese dopo la data consigliata sulla confezione. Se congelate gli alimenti preparati da voi, non oltrepasssate i due mesi per consumarli e pensate a scrivere le date sui sacchetti per congelare.