Air France taglia i posti di lavoro, quasi linciato il capo del personale

Piloti e personale di terra di Air France sono in sciopero da stamattina per protestare contro l’annunciato nuovo piani di tagli al personale, che potrebbe toccare fino a 2.900 posti di lavoro.La riunione del comitato centrale d’impresa di Air France, che deve decidere quanti posti di lavoro saranno tagliati nel prossimo piano di rilancio, è stata però interrotta da “diverse centinaia” di dipendenti in protesta, che sono entrati nella sede urlando slogan contro i dirigenti. La tensione è subito salita a livelli di guardia e il capo risorse umane, Xavier Broseta, si è visto costretto a scappare a torso nudo (come si vede nella foto tratta dal sito online del quotidiano Le Figaro) , con la camicia strappata. L’uomo ha dovuto scavalcare le recinzioni per potersi mettere in salvo e ha annunciato già una denuncia per violenza aggravata.

Intanto, sui social network molti criticano l’atteggiamento dei piloti, che hanno rifiutato di accettare un accordo di produttività con l’azienda. “Si dice che i piloti Air France sognano di volare da quando hanno sei anni, ma non accettano sei voli intercontinentali in più all’anno. Troppo faticoso”, scrive un utente su Twitter, mentre un altro li accusa di “fregarsene della sorte del resto del personale”.