Trump incontenibile: «Il presidente Obama è un musulmano»

Donald Trump continua a procedere come un carro armato nella sua pirotecnica campagna per la nomination repubblicana. L’ultimo attacco a Obama è un vero capolavoro di furbizia. Formalmente non pronuncia la pesante bordata all’inquilino della Casa Bianca, ma di fatto la “firma” e la invia al destinatario. Accade infatti che, durante un incontro con i suoi sostenitori, un signore così introduca una domanda per il candidato: «Il nostro attuale presidente è un musulmano». L’episodio, accaduto a Rochester, evoca un momento simile ma con una reazione completamente diversa: durante la campagna per le presidenziali del 2008 in cui correva l’allora senatore Obama, ad un evento a sostegno dello sfidante repubblicano John McCain questi tolse il microfono ad una donna del pubblico che aveva detto di non fidarsi di Obama perché era arabo.

Furiosa la reazione di Hillary Clinton “Smettila!”, ha intimato  in un tweet la candidata democratica. .”La mancata denuncia di Donald Trump delle false dichiarazioni sul presidente Usa e l’odiosa retorica sui musulmani È  inquietante e sostanzialmente sbagliata.

Ma l’attivismo di Trump non si ferma qui. Mentre tutti si chiedono se, alla prossima assemblea dell‘Onu, ci saà un faccia a faccia tra Barack Obama e Vladimir Putin, potrebbe infatti accadere che il candidato repubblicano bruci sul tempo il presidente.  Il consigliere politico di Trump ha infatti dichiarato che il tycoon potrebbe incontrare il leader del Cremlino a New York, proprio in concomitanza dell’Assemblea Onu. C’è «una buona possibilità che il candidato repubblicano alle presidenziali Trump incontri il presidente russo Putin quando questi verrà all’assemblea dell’Onu, il 27 settembre prossimo», ha detto Sean Hannity durante un programma radiofonico. «La gente vuole incontrare Donald Trump, lo vogliono conoscere», ha aggiunto, senza voler rivelare se il tycoon incontrerà anche Papa Francesco. «Questo non lo so. Non è  nella mia agenda», si è limitato a dire. Nel secondo dibattito tv tra i candidati repubblicani lo stesso Trump aveva affermato come lui e Putin andrebbero sicuramente d’accordo. «Gli parlerei, ci andrei d’accordo. Potrei sbagliarmi, e in quel caso dovrei cambiare direzione, ma credo di poter andare d’accordo con molti leader mondiali, cosa che questa nazione non riesce a fare».